Ettore e il labirinto del vegotauro

Ettore e il labirinto del vegotauro

Francesca Petrucci

Illustrazioni di Sara Franci

Ettore è un bambino pieno di fantasia e molto bravo a disegnare, per questo i compagni lo considerano “strano” e lo prendono in giro perché non ha uno smartphone. Quando la maestra chiede alla classe di svolgere una ricerca di storia in internet sul Labirinto di Cnosso e la leggenda del Minotauro, Ettore si troverà in difficoltà: non solo non ha alcuna esperienza digitale, ma sua madre deve partire per lavoro, lasciandolo a casa con la nonna e con il gatto Caravaggio. Cosa combinerà Ettore alle prese con il web? E, soprattutto, riuscirà a dimostrare ai suoi compagni di non essere “uno sfigato”? L’amicizia e il suo talento saranno le sue ancore di salvezza, insieme all’affetto della nonna e alle fusa di Caravaggio. Questo libro, attraverso il linguaggio universale della favola, vuole essere una “guida” all’educazione civica digitale rivolta ai più piccoli, per introdurre e affrontare temi complessi come il cyberbullismo, l’esclusione, le fake news e la digital netiquette. Un piccolo glossario finale rappresenta un ulteriore strumento di formazione per crescere cittadini digitali consapevoli e imparare a navigare con sicurezza e creatività nel mare della tecnologia.